392 5584410 [email protected]

Pronto soccorso QuantiKo

In questi giorni stò ricevendo mail e richieste per saperne di più su Quanti-Ka.

Alcuni ne sperimentano istantaneamente gli effetti e sono piacevolmente impressionati, mentre altri vogliono capire come funziona…….ma rimanendo nel loro MODELLO del mondo, con le loro regole e le loro aspettative.

Fare questo è come andare in un paese straniero avendo imparato a memoria come si dice nella loro lingua (che tu non conosci), come si chiede: “Ma tu sei di qui ?” e aspettarsi che la persona ti dia una risposta affermativa o negativa, nella tua lingua madre (italiano per la maggior parte di noi).

Ti sembra statisticamente probabile una cosa del genere ?

Anche aspettarsi di capire il funzionamento di qualcosa con delle regole che le sono improprie a quel qualcosa, ha un’alta probabilità statistica di non comprensione.

Per questo motivo, continuo a fornire prove, risultati, delle persone a cui Quanti-Ka viene applicata.

In questo caso la relazione sull’accaduto, è stata fatta da Sandro, un partecipante al corso che si è svolto a Pesaro a fine gennaio 2013.

Nell’articolo leggerai la parola test e in questo caso si riferisce al test Kinesiologico. In Quanti-Ka non è necessario conoscerlo perchè ha una sua procedura, ma l’aspetto interessante è che Quanti-Ka può essere utilizzata con qualunque tecnica energetica o di medicina non convenzionale, l’operatore conosca.

Questa è veramente divertente e secondo me rende molto il senso di quello che facciamo e della semplicità e forza che ha il metodo QUANTI-KA.Una mia amica che chiameremo B ha avuto un incidente a catena con la macchina e tra l’altro lei è stata l’ultima a tamponare… per farla breve, bella botta, colpo di frusta e dolori sparsi ovunque.

La sera stessa c’erano dei fastidi che comunque erano tollerabili anche se la macchina davanti era distrutta. Fortuna che aveva le cinture!!.. i problemi come logica vuole arrivano il giorno dopo!!

Infatti mi arriva una telefonata dove praticamente B mi chiedeva di accompagnarla al pronto soccorso perché non riusciva a muoversi: mal di testa, dolore al collo, mal di schiena e spalle, male ai reni e alla gamba destra e infine senso di nausea e giramenti di testa!!.. un bel quadretto..

Praticamente restiamo tutto il giorno al pronto soccorso per colpa della molta gente e della “lentezza del sistema sanitario”. Tra l’altro lei stava male e non sapeva come mettersi perché i dolori non andavano via.

Dopo molte ore torniamo a casa sua e tra le altre cose le hanno fatto mettere il collarino. Referto almeno 5 giorni di riposo ,con altra visita successiva, medicine per i muscoli, per i dolori e per il mal di testa e la nausea. A casa sua mangiamo qualcosa e poi come le avevo promesso, inizio un  riequilibrio con QUANTI-KA.

Inizio subito i test su tutta la schiena e le varie parti doloranti verificando l’ipotonia e creando un primo collegamento con lei. A quel punto mi collego al campo quantico di lei circa un’ora prima dell’incidente chiedendo il ripristino di tutte le funzioni e le parti del corpo al 100%. Inizia il riequilibrio con una sua resistenza iniziale. Si capisce, per quanto io possa aver spiegato c’era una diffidenza iniziale da parte sua anche se mi conosce e sa che alla fine qualcosa risolvo sempre!!!

Ad un certo punto il campo entra con forza e la aiuto a sdraiarsi sul letto tenendole la testa. Aveva ancora il collarino ovviamente. Mi dice di sentire sensazioni strane e formicolii vari. Mi dice anche però che il mal di testa stava aumentando e che le faceva male ancora la parte dei reni e la gamba. Mentre sta avvenendo il riequilibrio continuo a testare la testa e mi da emozionale probabilmente non collegato direttamente all’incidente ma alla sua risposta emotiva ad esso. Me ne frego e mi collego al campo della sua testa completamente guarita e riequilibrata emozionalmente… dopo qualche minuto le chiedo… “come va?… meglio con la testa e gli altri dolori?”… mi guarda incredula e si alza mettendosi seduta. Perplessa mi dice… “tu a volte mi spaventi!!”… e continua dicendomi che il dolore alla testa, quello al collo, alle spalle e alla schiena erano spariti. Si è tolta persino il collarino muovendolo in modo tranquillo e senza sbandamenti. Gli era rimasto il dolore ai reni e alla gamba. Continuo con i test con una TL su entrambi, mi collego ancora al campo e subito sparisce il dolore ai reni e mi arriva una intuizione che per la gamba dovevo dare dei colpetti al ginocchio con la mano come si fa quando si fa la visita neurologica. Sparito anche quel dolore la faccio alzare in piedi e la faccio camminare un pochino. Risultato immediato niente più dolore alla testa, al collo, alle spalle, alla schiena, ai reni e alla gamba, niente nausea… era rimasto solo un po di senso di smarrimento dopo il riequilibrio!!!… vabbè potevamo ritenerci soddisfatti!!

……………………

Il giorno dopo l’ho richiamata e stava ancora bene. L’unica cosa mi ha detto… “ ma ora col collarino che ci faccio?”… e io le ho risposto… “ mettilo quando senti che ti serve e quando c’è gente con te… alcune persone non sono pronte e non accetterebbero il fatto che per stare così bene dopo un incidente serva così poco!!..

 

Questo è Quanti-Ka.

Se ti è piaciuto, aiutaci a farla conoscere, condividendo l’articolo con i tuoi amici.

Se hai delle domande, scrivile nello spazio sottostante per i commenti.

 

Buona QUANTIKA a tutti e grazie!!

X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando la navigazione su questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi