392 5584410 info@quanti-ka.com
Ogni volta che effettuiamo un trattamento energetico, per essere in linea con le teorie quantistiche occorre sempre valutare “il cambiamento”.
Questa valutazione del cambiamento è anche chiamata”misurazione“.
Una misurazione è l’atto di mettere in relazione 2 dati.
In un riequilibrio energetico, qualsiasi metodica si utilizzi, è fondamentale mettere in relazione la condizione energetico-vibrazionale prima del trattamento e dopo il trattamento.

Se non abbiamo la possibilità di valutare il cambiamento o non abbiamo lo strumento per farlo, non siamo in linea con il principio di “co-creazione della realtà”.

Nella fisica dei quanti, sappiamo quanto sia importante l’effetto dell’osservatore  che osserva la realtà: esso influenza sempre l’osservato.
Attraverso la sua “esperienza del presente”, l’osservatore influenza la sua realtà e la modifica.

Per questo motivo, come nel coaching, occorre valutare da dove si parte o quali sono le condizioni iniziali.
Se non lo facciamo corriamo il rischio di non essere in grado di valutare la differenza che ci indica che il nostro trattamento appena fatto, ha creato un cambiamento.
Come facciamo a sapere se il nostro lavoro è concluso in modo efficace ?
Come facciamo a capire che qualcosa è cambiato ?

Cambiamento nei piani sottili

In Quanti-Ka, come in altre metodiche energetiche, questo cambiamento deve evidenziarsi nei piani sottili dell’energia del corpo.
Variazioni energetiche o vibrazionali nei piani sottili,  portano successivamente anche ad un cambiamento sul piano emotivo-mentale e nel piano della materia.

Ma come valutare il cambiamento sui piani sottili ?

Esistono da tempo delle apparecchiature elettroniche come la camera Kirlian, la digitoscopia computerizzata e altri strumenti di nuova concezione che hanno sviluppato ingegneri russi e americani.
Queste apparecchiature hanno il vantaggio di apparire scientifiche e ad un operatore che lavora in studio con clienti, facilitano la comunicazione evitando di dover spiegare troppi concetti che allungherebbero di tanto le sedute.
Ma queste apparechiature hanno anche uno svantaggio: il costo elevato (5000-15000 euro).
Sono del tutto “proibite” alle tasche di chi fa un uso amatoriale delle tecniche energetiche.

C’è uno strumento economico e semplice da utilizzare ?

Lo strumento più preciso, più sensibile e più economico in senso assoluto (lo abbiamo sempre con noi dalla nascita), è il nostro cervello.

Attraverso il “modulo intuizione“, come fosse il programma di un computer, il nostro cervello è il miglior detector di energie sottili (quelle non visibili) che ci sia in circolazione.

Alcune persone sanno di avere il modulo intuizione già attivato, altre invece non sanno neanche che esiste.
Ma questo non toglie che ognuno di noi nel corso della vita, ha avuto esperienze di intuizione o di premonizione.
A volte può essere stata la sensazione di dover fare una certa scelta che si è rivelata poi, essere la migliore che potevamo fare anche se in quel momento la nostra razionalità, ci avrebbe portato a fare una scelta diversa.

L’intuizione, è prevalentemente legata all’attività dell’emisfero destro del cervello.

L’intuizione è una abilità che ha sede in modo prevalente nell’emisfero destro.

aura Si può mostra in vari modi:

  • c’è chi vede le auree
  • chi ha sensazioni
  • chi ha la premonizione
  • chi la chiaroudienza e la chiarosapienza
  • chi sente l’energia di oggetti, persone con le mani
  • chi ha il remote viewing

Poi c’è chi non ha niente di tutto questo, ma il cervello e il modulo intuizione ce lo ha lo stesso.

In pratica, non è consapevole di come attivare il programma.

Spesso le persone non sanno come attivare e utilizzare il loro Modulo Intuizione

Essendo nelle tecniche di riequilibrio energetico fondamentale la “misurazione sottile dell’energia vibrazionale”, in Quanti-Ka 1, dedichiamo un po di tempo a “risvegliare il gigante che dorme”.
Quando si sveglia, risvegliamo la capacità di sentire, ascoltare l’energia, la parte non visibile che crea e da forma alla materia, attraverso 2 modalità.

SpinTest

Una di queste modalità è l’esecuzione dello SpinTest.
A cosa ci serve ?
Lo SpinTest ci permette di valutare se in una certa zona c’è equilibrio energetico oppure no.
Esso ci permette di sapere quale è il nostro punto di partenza  su cui applicare il riequilibrio energetico e in che condizioni vibrazionali si trova.

Un esempio ?

Se lo SpinTest ci indica che nella zona del corpo o in un chakra, oppure su un meridiano c’è una prevalenza di informazioni incoerenti, sappiamo che possiamo trattare quella zona con Quanti-Ka per riportare l’equilibrio.
Se invece in quella zona c’è una prevalenza di informazioni coerenti, sappiamo che nonostante la disarmonia fisica o emotiva, il corpo tornerà autonomamente in equilibrio da solo.

Domande per determinare la zona di accesso del trattamento

Un altra modalità di sviluppo dell’intuizione che applichiamo nei 2 giorni di corso, è quella che ci porta ad utilizzare delle domande che sono linguisticamente costruite in un certo modo.

A queste domande, il nostro cervello fa seguire delle risposte che provengano prevalentemente dall’emisfero destro.

emisferi cerebrali e qualità

Ti ricordo che l’emisfero destro del cervello è quello:

  • illogico
  • irrazionale
  • creativo
  • musicale
  • simbolico
  • metaforico
  • non ha la concezione del tempo lineare

Ma come è possibile questo ?

Nel corso degli anni abbiamo sviluppato domande razionali  e che puoi farti in ogni momento della giornata.

Con un semplice atto di volontà,  puoi seguire queste forme linguistiche costruite in modo che si crei una risposta che arrivi dalla parte intuitiva.

In questo modo, le persone imparano a porsi delle domande che sviluppano la nostra parte intuitiva e di sensibilità alle energie non visibili,

E con le risposte cosa ci si fa ?

Sulle risposte ci si basa per iniziare un trattamento con Quanti-Ka.

E’ difficile da credere…..

So che potrebbe essere difficile da credere, ma tieni conto che se non fosse vero questa possibilità di dialogo tra emisfero destro e sinistro del cervello, non sarebbe vera neanche l’ipnosi.
E tu sai quanto sia reale anche in campo medico l’utilizzo dell’ipnosi.
Una volta si pensava che questa intuizione o sesto senso fosse un dono di pochi, mentre oggi riusciamo a portare le persone già nelle prime ore del corso, a fare esperienza di queste loro capacità innate.

Poi una volta acquisita questa modalità, può essere utilizzata anche al di fuori del protocollo di Quanti-Ka.

Stai dicendo che questi 2 strumenti possono essere utilizzati anche con altre tecniche energetiche ?

Si.
Lo SpinTest per esempio, può essere utilizzato a livello amatoriale per comprendere se un cibo è in risonanza con noi oppure crea una interferenza energetica.
In pratica se ci aumenta il livello energetico o crea una interferenza che lo abbassa.

Siamo davanti ad una scelta da fare e non sappiamo che strada prendere ?
Possiamo valutare se è più coerente per la nostra anima, prendere una certa direzione piuttosto che un’altra.
Vogliamo assumere un integratore alimentare per disintossicare il corpo ma abbiamo un dubbio su quale è più indicato a livello energetico ?
Possiamo valutare quale tra questi 2 integratori alimentari, è più “coerente” con la nostra bioenergia.

A livello professionale, per chi opera nel settore:

  • benessere
  • massaggi
  • coaching
  • agopuntura
  • omeopatia
  • naturopatia
  • osteopatia

può utilizzare queste conoscenze in vari modi.
Dall’abbreviare le analisi iniziali per la valutazione delle necessità della persona al comprendere tra tante situazioni da portare in equilibrio, dove iniziare per avere l’effetto più veloce,  economico in termini di tempo e di sessioni di trattamento.

 

Per concludere

Lo SpinTest e le domande codificate in Quanti-Ka, possono essere utilizzate all’interno del protocollo di Quanti-Ka stessa, oppure anche in tante altre situazioni dove c’è necessità di comprendere a livello energetico, da dove iniziare a fare il lavoro e se la zona su cui iniziare è quella giusta per ottenere un trattamento efficace.

 

[feature_box style=”25″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Mi farebbe piacere conoscere le tue idee o sapere cosa ne pensi.
Commenta nello spazio qui sotto e condividi l’articolo con i tuoi amici

[/feature_box]

 

X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando la navigazione su questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi